Venerdì, 14 Giugno 2024
Desideri informazioni? Clicca qui...
  
     

Via Giovanni Amendola, 182 - 87041 Acri (CS)
Telefono: (+39) 393 7172511
E-Mail: info@biogiantenterprise.it

Schede Tecniche

Crema mani alla bava di lumaca

Crema mani alla bava di lumaca

La crema mani alla bava di lumaca è un'emulsione ricca di ingredienti dalle note proprietà idratanti e protettive che la rendono adatta per il trattamento della secchezza cutanea e per la protezione dagli agenti esterni. La bava di lumaca conferisce alla pelle idratazione e protezione. Grazie all'acido glicolico, inoltre, facilita il rinnovamento cellulare, prevenendo la formazione di macchie scure e levigando la pelle.

Le sostanze nutrienti contenute nel burro di karité e nella cera alba aiutano a mantenere inalterato il film idrolipidico che riveste la pelle, idratandola e proteggendola. L'allantoina e il pantenolo, noti per le proprietà lenitive, alleviano gli arrossamenti. L'idrolizzato di seta, oltre a idratare la pelle, forma uno strato protettivo ed elastico che la rende più liscia e levigata. Infine, l'estratto di gelso bianco aiuta a mantenere la pelle giovane, proteggendo le cellule dai danni dei radicali liberi

Uso: applicare la crema mattina e sera massaggiando fino a completo assorbimento. La crema può essere applicata ripetutamente in caso di screpolature o arrossamenti.
Avvertenze: Evitare il contatto con gli occhi , conservare in luogo fresco ed al riparo dalla luce

Ingredients: Aqua, Ethylhexyl Palmitate, Oryza Sativa Bran Oil, Caprylic/Capric Triglyceride, Butyrospermum Parkii Butter, Glycerin, Polyglyceryl-3 Dicitrate/Stearate, Glyceryl Stearate, Triticum Vulgare Germ Oil, Snail Secretion Filtrate, Cetyl Palmitate, Cetyl Alcohol, Stearyl Alcohol, Cera Alba, Panthenol, Olea Europaea Oil Unsaponifiables, Hydrolyzed Silk, Morus Alba Leaf Extract, Allantoin, Tocopheryl Acetate, Potassium Sorbate, Sodium Benzoate, Xanthan Gum, Benzyl Alcohol, Aluminum Starch Octenylsuccinate, Parfum, Phenoxyethanol, Pentaerythrityl Tetra-di-t-butyl Hydroxyhydrocinnamate

COMPONENTI ATTIVI DELLA FORMULAZIONE

Estratto foglie di Gelso bianco

Nome botanico: Morus alba L. Famiglia: Moraceae
Nome INCI: MORUS ALBA LEAF EXTRACT
Caratteristiche della pianta: albero deciduo con chioma globosa allargata. Le foglie sono grandi e alterne. I fiori maschili sono cilindrici, i femminili globosi e danno luogo a infruttescenze ovali peduncolate, le more, di sapore dolce e commestibili. La specie, originaria della Cina e della Corea, venne introdotta in Europa nel XV secolo.
Composizione: contiene tannini, fitosteroli, saponine, triterpeni, flavonoidi (rutina, apigenina), antocianine, antrachinoni, cumarine, derivati benzofuranici, acido morusimico, olii essenziali, alcaloidi, aminoacidi e acidi organici.
Proprietà: l’estratto delle foglie vanta proprietà antiossidanti

La bava di lumaca

La bava di lumaca è un sostanza prodotta da un mollusco. In cosmetica viene comunemente utilizzata la varietà HELIX ASPERSA, la più diffusa nel bacino del mediterraneo, inclusa la penisola italiana. È un ingrediente naturale e la sua produzione non comporta maltrattamento degli animali.
Tra i componenti della bava di lumaca, che possono avere un’implicazione cosmetica troviamo l’elastina, allantoina, il collagene, acido glicolico vitamine A,C,E e mucopolisaccaridi. Le proprietà della bava, sfruttate in campo cosmetico, sono l’attività antiossidante delle vitamine, l’attività filmogene delle proteine, l’attività lenitiva dell’allantoina e l’attività idratante dei mucopolisaccaridi.

In base alla concentrazione di bava può essere utilizzata per diversi trattamenti cosmetici:

  • pelle secca: grazie all’azione idratante dei mucopolisaccaridi che trattengono l’acqua e mantengono la giusta idratazione della pelle contrastando la secchezza cutanea.
  • Antirughe: la presenza delle vitamine con forte potere antiossidante con effetto antiaging e la presenza di elastina e collagene che conferirono alla pelle elasticità e turgore, la bava di lumaca è un valido alleato nel contrastare i segni del tempo.
  • Smagliature: la presenza di mucopolisaccaridi, di collage e di elastina conferiscono alla pelle idratazione elasticità e turgore che possono essere utilizzati come coadiuvanti nei trattamenti preventivi della formazione di smagliature.Azione lenitiva: la presenza dell’allantoina, noto componente ad azione lenitiva permette l’utilizzo della bava di lumaca come coadiuvante nel trattamento degli arrossamenti della pelle.
  • Azione esfoliante: l’acido glicolico è un noto agente esfoliante molto utilizzato in campo cosmetico per rigenerare la pelle e facilitare l’eliminazione delle ipercromie cutanee, eliminando le cellule morte e favorendo il turnover cellulare.

Burro di karitè

Burro di karitè si ottiene dalla lavorazione dei semi della pianta Vitellaria paradoxa. La pianta, nativa dell’Africa, appartiene alla famiglia delle Sapotaceae ed è anche nota come albero del burro o karité. L’albero ha una corteccia molto spessa ed il diametro del suo tronco può raggiungere il metro di diametro. L’altezza va dai 10 ai 15 metri mentre la fioritura avviene da dicembre a marzo. Il burro di karité viene impiegato sia a scopo alimentare che ad uso cosmetico. Il suo colore è bianco crema o verdognolo. I semi vengono raccolti in estate e, dopo essere stati privati dei gusci, subiscono un processo di essiccazione al sole. In seguito i semi vengono macinati fino ad ottenere una sorta di pasta di colore bianco. La pasta poi viene fatta bollire con l’aggiunta di un po’ d’acqua e successivamente viene filtrata. Quello che si ottiene è burro di karité non filtrato.
Il burro di karité contiene l’1,4 % di acqua, il 75 % di grassi ed il 2,3 % di ceneri.
Minerali: calcio, rame, potassio, magnesio, manganese, fosforo, sodio e zinco.
Contiene vitamina A e vitamina E.
Aminoacidi: acido aspartico e glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina.
La parte grassa è composta in prevalenza da trigliceridi e grassi acidi. Tra questi sono presenti l’acido palmitico, l’acido stearico, l’acido oleico, l’acido linoleico, l’acido arachidico e l’acido linolenico.
Le proprietà del burro di karitè sfruttate in campo cosmetico sono idratanti, protettive, emollienti, lenitive. Le proprietà dell’acido stearico promuovono e proteggono la barriera protettiva della pelle. Questa virtù del burro di karité è stata dimostrata da uno studio del 2012 condotto dalla Tennessee State University. Il burro di karité ha la capacità di idratare ed ammorbidire la pelle. Questa sua caratteristica lo rende utile anche nel trattamento della pelle danneggiata dal sole. Essendo un prodotto dalle eccellenti proprietà idranti e naturali è ideale per la cura della pelle del bambino che è delicata e sensibile. Caratteristica peculiare del burro di karitè è l’alta frazione di insaponificabile, se confrontata con altri oli o grassi vegetali.

Pantenolo

Il pantenolo è la provitamina dell’acido pantotenico (vit B5), è la forma ridotta della vitamina; ciò lo rende più solubile in acqua e facilmente utilizzabile per le preparazioni cosmetiche. Il pantenolo possiede spiccate proprietà idratanti, nutrienti, lenitive ed emollienti, per questo motivo viene aggiunto a moltissimi prodotti di hair care e skincar.

Allantoina

L'allantoina è un composto chimico, un ureide. È il prodotto finale dell'ossidazione dell'acido urico che viene in vivo catalizzata dagli enzimi urato ossidasi e 5-idrossiurato idrolasi. L'allantoina ha trovato numerose applicazioni in medicina e in cosmetica. Riconosciuta dalla farmacopea Usa (USP) europea (European Pharmacopoeia) e britannica (British Pharmacopoeial Codex) come agente dermatologico e vulnerario. La FDA la classifica come protettivo della pelle nei prodotti OTC con concentrazioni comprese tra lo 0,5% ed il 2%. Nella cosmesi è considerata cheratolitica e RI epitelizzante, al pari dell'urea, anche se a causa della scarsa solubilità in acqua viene utilizzata a concentrazioni relativamente basse. Vari studi suggeriscono che agisca promuovendo la proliferazione dei fibroblasti e la conseguente sintesi della matrice extracellulare. L'allantoina è considerata non tossica, non irritante e non allergenica; anche complessata con acido ascorbico, biotina, acido glicirretico e pantenolo risulta sicura come ingrediente cosmetico alle tipiche condizioni d'uso. Le sue capacità antiossidanti, lenitive, idratanti e riparatrici, conosciute da tempo, la rendono una delle molecole perfette per promuovere la fisiologica rigenerazione cellulare.

Proteine idrolizzate della seta

Cosmetici formulati con le proteine della seta interagiscono positivamente con la superficie della pelle mediante meccanismi di bioadesione. Grazie a questi processi, espletano un effetto estremamente positivo dal momento che dà origine ad un film elastico protettivo sulla pelle, assicurando così una buona idratazione cutanea. Le proteine della seta vengono estratte dal doppio filo prodotto dal baco di seta (Bombyx Mori )Tali proteine sono in grado di formare un film sottile ed invisibile sulla pelle con effetto idratante e protettivo. Ciò dona un effetto di morbidezza e setosità al tatto. Le proteine della seta sono anche idratanti perché contengono la sericina, in grado di legarsi alle molecole di acqua. L'utilizzo di proteine della seta è pertanto indicato in caso di pelle secca e/o fragile. La sericina, proteina principale, ha invece uno spiccato carattere vellutante e idratante e dona alla pelle particolare morbidezza e delicatezza serica al tocco, rendendone la grana più fine, levigata, luminosa e uniforme. Grazie al basso peso molecolare, le proteine della seta riescono a penetrare negli strati dermici profondi, dove le loro decise proprietà igroscopiche sono in grado di prevenirne al meglio la disidratazione, mantenendo più a lungo la pelle distesa e idratata.
Effetto protettivo
L’affinità verso le proteine come la Cheratina. La Sericina proprio per la sua struttura di proteina protettiva bio-adesiva, ha una grande affinità verso le proteine idrofobe (Fibroina) e quindi verso la Cheratina dello strato cutaneo
Effetto e proprietà antirughe
Dopo l’assorbimento del prodotto la pelle appare più liscia e levigata e assume un aspetto più “disteso, le proprietà filmogene della Sericina e il suo effetto tensore sulle piccole rugosità cutanee hanno dimostrato un marcato effetto levigante sulle irregolarità cutanee e un’effettiva azione antirughe (riduce la profondità e progressivamente ne migliora la condizione).
Effetto e proprietà idratanti e filmogene
Le sue capacità filmogene aumentano al crescere del peso molecolare. Per la conformazione e per la presenza di numerose zone idrofile la Sericina è in grado di migliorare la struttura dell’idratazione cutanea. l’alta igroscopicità della Sericina permette di “fissare” l’acqua sulla superficie cutanea. Il film elastico e protettivo prodotto dalla Sericina riduce drasticamente la disidratazione cutanea.

Cera alba

La Cera d’Api è prodotta dalle api operaie tramite ghiandole situate nell’addome.
Grazie alle proprietà idratanti, emollienti, è ampiamente utilizzata in numerose preparazioni cosmetiche come stick labiali, emulsioni e unguenti. I prodotti contenenti cera d’api hanno la capacità di formare uno strato protettivo sulla cute in grado di impedire la perdita d’acqua, inoltre, essendo innocua, il suo utilizzo è assolutamente sicuro anche in soggetti allergici.

 

 

 

 

 

 

Scarica il QR-CODE per accedere facilmente al Sito BIOGIANTENTERPRISE

Search